VISUALIZZA sulla mappa:

Home Page » Monitoraggio Opere » Settori » Passante ferroviario di Torino: completamento
Stampa pagina

Passante ferroviario di Torino: completamento

ultimo aggiornamento: 17/02/2016
settore: Ferrovie

Descrizione Progetto

Opera inserita nella serie degli interventi strategici della legge Obiettivo.
Il progetto, del valore di 1200 milioni di €, prevede il quadruplicamento e il completo interramento dei binari nella tratta che va dalla stazione Lingotto sino alla stazione Stura, riservando due binari al traffico veloce a lunga percorrenza e due al traffico locale metropolitano.

Soggetti coinvolti

- Ministero delle Infrastrutture e lavori pubblici e CIPE
- Stato, Regione Piemonte
- Città di Torino
- Ferrovie dello Stato
- Satti ora GTT (solo indirettamente)

Cronoprogramma

2002
Completamento fabbricato stazione di Rebaudengo
2019
in ritardo

Dettagli prossima fase

I lavori del quadruplicamento prevedono due fasi: fase Ovest, con l’attivazione dei primi due binari sotterranei in sostituzione di quelli attualmente in superficie e fase est, con la realizzazione degli altri due binari sotterranei, affiancati ai precedenti. Solo al termine della fase est si avrà la disponibilità di quattro binari, con possibilità di incremento del traffico ferroviario.
27 settembre 2009 finiti i lavori della fase ovest. Dicembre 2012 data prevista per il completamento della fase Est di Torino Porta Susa. L’entrata in esercizio della Fase Est (“Linea Storica” Porta Susa-Stura) è avvenuta in data 7/12/2012. Restando da completare nel corso del 2013/inizio 2014 i binari 1 e 2 di Porta Susa e il fabbricato di stazione di Rebaudengo.

I binari 1 e 2 di Porta Susa sono stati attivati il 6/12/2013. Resta da completare (con nuovo appalto) il fabbricato della stazione Rebaudengo (previsione 2016).
Interventi ancora da realizzare:
– completamento fabbricato della stazione di Rebaudengo: si prevede il completamento entro i primi mesi del 2019, compatibilmente alla realizzazione dell'interconnessione GTT/RFI nello stesso impianto.
– Fermate di Dora e Zappata: Ferrovie dello Stato svilupperà entro giugno 2016 la progettazione definitiva per il completamento di entrambe le fermate sotterranee. Allestimento e finiture sono a carico del Comune di Torino.

Copertura finanziaria

  • Disponibili 1.407 Milioni di €
  • Non ancora disponibili 0 Milioni di €

Stato di avanzamento del progetto

Stato Progettazione

Lavori in corso

Progettazione

L'intervento è suddiviso in 4 tratte:

▪ Quadruplicamento del tratto tra stazione Stura e corso Grosseto con la costruzione di un nuovo ponte sulla Stura (già realizzato nel corso degli anni ottanta).

- Quadruplicamento in galleria sotterranea del tratto tra lo Scalo Lingotto e corso Vittorio, con la copertura del tratto tra largo Orbassano e corso Vittorio e la realizzazione della nuova stazione interrata ferroviaria di Zappata (quadruplicamento già attivato nel 1999, con fermata di Zappata non ancora attiva: allestimento e finiture a carico del Comune di Torino). 

▪ Quadruplicamento e interramento dei binari nel tratto tra corso Vittorio e Porta Susa con costruzione del nuovo fabbricato viaggiatori di Torino Porta Susa con un progetto di stazione integrata (dal costo di circa 70 milioni di €), per servizio ferroviario e metropolitano: lavori principali ultimati. 

▪ Quadruplicamento e interramento del sedime ferroviario nel tratto tra Porta Susa e corso Grosseto, con la realizzazione della nuova stazione Rebaudengo e della fermata sotterranea Dora (allestimento e finiture a carico del Comune di Torino), nonché dell'ampliamento della stazione Torino Stura: prima linea sotterranea attivata tra settembre e ottobre 2009 (dal 19 ottobre tutti i treni circolanti sulla nuova linea sotterranea).
A dicembre 2012 attivata la seconda linea sotterranea, nonché la fermata di Torino Rebaudengo Fossata. Resta da attrezzare e attivare la fermata Dora (oneri a carico del Comune di Torino). 
Nel mese di settembre 2008 è stata aperta al servizio viaggiatori la nuova stazione di Torino Stura nella configurazione di fase nord (4 binari e 2 banchine di stazione).
La fase Sud si è conclusa a fine 2012 in concomitanza con l’attivazione della seconda linea sotterranea Porta Susa – corso Grosseto. Il Fabbricato Viaggiatori è stato aperto al pubblico nell’autunno 2013. Per l’attivazione delle piattaforme elevatrici a servizio dei viaggiatori a mobilità ridotta, è in corso l’affidamento in appalto di adeguamenti impiantistici connessi all’evoluzione della normativa per l’esercizio pubblico. Le piattaforme sono state attivate.

Costo dell'Opera

1.407.000.000

Dettaglio Costi

Saranno necessari 1.036.000.000 € per gli interventi ancora in corso, ovvero: quadruplicamento interrato da Torino Porta Susa a corso Grosseto, nuovo fabbricato viaggiatori di Torino Porta Susa, nuova stazione di Rebaudengo, ampliamento della stazione di Torino Stura e nuova fermata sotterranea di Torino Dora.

Finanziamenti disponibili

1.407.000.000

Dettaglio Finanziamenti

RFI e Comune di Torino

Approfondimenti