VISUALIZZA sulla mappa:

Home Page » Monitoraggio Opere » Settori » Tangenziale Est Esterna di Milano
Stampa pagina

Tangenziale Est Esterna di Milano

ultimo aggiornamento: 18/05/2015
settore: Viabilità

Descrizione Progetto

La Tangenziale Est Esterna di Milano si pone come asse viario di connessione tra la A4 (all’altezza di Agrate) e la A1 (all’altezza di Melegnano), intercettando lungo il suo percorso la SPexSS11 Padana Superiore, la SP 103 Cassanese, la SP 14 Rivoltana e la SPexSS 415 Paullese. Ci sono 6 svincoli–caselli per i collegamenti con la viabilità ordinaria (Pessano con Bornago, Gessate, Pozzuolo Martesana, Liscate, Paullo e Vizzolo Predabissi), 3 interconnessioni con la rete autostradale esistente (autostrada A1, autostrada A4 e Brebemi). La piattaforma autostradale è composta da due carreggiate ognuna delle quali costituita da 3 corsie (più 1 di emergenza). Il tracciato della TEEM ha una lunghezza complessiva pari a circa 32 Km: nel tratto a nord (da Agrate a Melzo) si sviluppa per buona parte in sottosuolo (gallerie artificiali e trincee profonde), mentre nel tratto a sud da (Melzo a Melegnano) corre prevalentemente in superficie, con ponti e viadotti previsti per lo scavalco dei principali corsi d’acqua (canale Muzza e fiume Lambro), con l’eccezione di una galleria artificiale in territorio di Dresano e Casalmaiocco. Il progetto prevede inoltre la realizzazione di opere stradali, connesse alla realizzazione della TEEM, di sviluppo totale pari a circa 38 Km e la riqualifica di circa 15 km di strade esistenti.

Soggetti coinvolti

La Società di progetto (Tangenziale Esterna SpA) che ha ottenuto la concessione per progettare, realizzare e gestire la nuova Tangenziale è composta da: - Tangenziali Esterne di Milano SpA (TEM) – Impregilo – Impresa Pizzarotti & C.- Coopsette – C.M.B.- Unieco – C.M.C. – CTE (Società consortile dei progettisti) – Itinera – Pavimental – Autostrade per l’Italia – Banca Intesa Infrastrutture e Sviluppo – Società Autostrada Torino Alessandria Piacenza – Società Milano Serravale-Milano Tangenziali. Il tracciato autostradale e le opere connesse coinvolgono 35 Comuni e 3 Province (Milano, Monza e Lodi).

Cronoprogramma

2012
maggio 2015
2015
in linea col programma

Dettagli prossima fase

Apertura al traffico dell’intera opera.

Copertura finanziaria

  • Disponibili 2.200 Milioni di €
  • Non ancora disponibili 0 Milioni di €

Stato di avanzamento del progetto

Stato Progettazione

Opera completata

Progettazione

Il 29 luglio 2005 il CIPE (Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica) ha approvato, con prescrizioni, il progetto preliminare dell'opera con Delibera n. 95 (pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale del 23 marzo 2006 – serie generale n.69). L’ 1 agosto 2006 è stata deliberata dalla Giunta Regionale (D.G.R. VIII/3107) la promozione dell’Accordo di Programma per la realizzazione della Tangenziale Est Esterna di Milano e il potenziamento della mobilità dell’est milanese (“AdP TEEM”). Il 5 novembre 2007 viene sottoscritto, tra Ministero delle Infrastrutture, Regione Lombardia, Provincia di Milano, Provincia di Lodi, CAL, ANAS, e una rappresentanza dei Comuni coinvolti, l’“AdP TEEM”. La concertazione tra gli Enti coinvolti e l’Accordo di Programma sottoscritto hanno creato i presupposti per l’assenso del territorio alla realizzazione dell’opera. Nel giugno 2008 CAL ha pubblicato il bando di gara di concessione dell'opera, che si è chiusa nel novembre 2008, con l’affermazione del raggruppamento promosso da Tangenziali Esterne di Milano SpA. A metà gennaio 2009 si è costituita la Società "Tangenziale Esterna SpA". Il 24 marzo 2009 è stata firmata da Tangenziale Esterna SpA e CAL SpA (Concessioni Autostradali Lombarde) la convenzione di concessione, che ha permesso l'avvio della progettazione definitiva dell'opera. Lo schema di convenzione è stato approvato con prescrizioni dal CIPE nella seduta del 6 novembre 2009 e, dopo la registrazione alla Corte dei Conti avvenuta il 29 luglio 2010, è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 6 settembre 2010. Il 22 novembre 2010 la Corte dei Conti ha ratificato il Decreto Interministeriale n.743 dell’8/10/2010 relativo all’approvazione della Convenzione sopra citata. Il Progetto Definitivo è stato approvato dal CdA della Concessionaria in “linea tecnica” e successivamente consegnato a CAL SpA il 21 dicembre 2010. Il 13 aprile 2011 si è svolta la Conferenza dei Servizi sul progetto definitivo, approvato dal CIPE nella seduta del 3 agosto 2011 insieme all'atto aggiuntivo alla convenzione unica. Il 13 aprile 2011 si è svolta la Conferenza dei Servizi sul progetto definitivo, approvato dal CIPE nella seduta del 3 agosto 2011 insieme all'atto aggiuntivo alla convenzione unica. L’11 giugno 2012, con l’apertura del campo base di Truccazzano, sono stati inaugurati i cantieri dell’infrastruttura. La tratta del lotto B che congiunge le strade provinciali Cassanese e Rivoltana, consentendo l’innesto su Milano della Brebemi e denominata arco TEEM, è stata aperta al traffico il 23 luglio 2014 contestualmente all'apertura della Brebemi. L'intera tangenziale est esterna è stata inaugurata e aperta al traffico il 16 maggio 2015.

Costo dell'Opera

2.200.000.000

Dettaglio Costi

L’impegno finanziario complessivo per la realizzazione dell’opera è di 2.200 milioni di euro di cui 580 milioni di equity da parte dei soci, 1.200 milioni di finanziamento senior da reperire sui mercati finanziari e 330 milioni di contributo pubblico statale.

Finanziamenti disponibili

2.200.000.000

Dettaglio Finanziamenti

Il 26 novembre 2013 è stato portato a termine con successo l’aumento di capitale da 220 a 465 milioni di euro deliberato il 31 luglio scorso dall’Assemblea dei Soci di Tangenziale Esterna Spa. L’aumento di capitale ha posto le basi per il closing finanziario del project financing da 1.200 milioni sottoscritto il 21 dicembre 2013. Ciò consente di disporre dei 330 milioni di contributo pubblico stanziati con il Decreto legge del Fare n. 69 del 21 giugno 2013.

Galleria fotografica