VISUALIZZA sulla mappa:

Home Page » Monitoraggio Opere » Settori » Autostrada direttissima Brescia-Milano (Brebemi)
Stampa pagina

Autostrada direttissima Brescia-Milano (Brebemi)

ultimo aggiornamento: 04/03/2015
settore: Viabilità

Descrizione Progetto

La nuova Autostrada Milano - Brescia contribuirà al decongestionamento della rete stradale ordinaria e autostradale (A4) lungo la direttrice Milano - Bergamo - Brescia (le stime disponibili parlano di 6,8 Mln di ore/uomo all’anno risparmiate). Il suo sviluppo complessivo è di circa 60 km.
Il nuovo collegamento autostradale (vedi tracciato allegato) ha origine dall'innesto con la futura Gronda sud autostradale di Brescia (Raccordo Autostradale Ospitaletto - Montichiari) e si sviluppa per circa 50 km in direzione est - ovest, quasi tutti in stretto affiancamento alla nuova linea ferroviaria ad alta capacità, fino all'innesto sulla futura Tangenziale Esterna Est di Milano (TEM) tra Melzo e Pozzuolo Martesana e, per altri 5 km circa, tra la stessa TEM (a sud di Liscate) e la SP14 "Rivoltana" (ad est di Liscate). Attraverso l'arco di 7 km della TEM, che per questo motivo dovrà necessariamente essere in funzione all'apertura del collegamento Brescia - Milano, si potrà raggiungere, a nord, la SP103 "Cassanese" (interamente trasformata a 4 corsie) e arrivare quindi fino allo svincolo di Lambrate dell’attuale Tangenziale Est di Milano. Percorrendo invece i 4 km verso sud dell'arco della TEM, ci si immetterà sull'ulteriore tratto autostradale che consentirà di raggiungere dapprima la SP39 "della Cerca" e, successivamente, la SP14 "Rivoltana" (anch'essa interamente riqualificata a 4 corsie).

Soggetti coinvolti

Autostrade Lombarde Spa; SDP Brebemi Spa; CAL (Concessioni Autostradali Lombarde, società paritetica 50% ANAS e 50% Infrastrutture Lombarde); Regione Lombardia; Ministero delle Infrastrutture; CIPE.

Cronoprogramma

2009
23 luglio 2014
2014
in linea col programma

Dettagli prossima fase

Apertura al traffico

Copertura finanziaria

  • Disponibili 2.420 Milioni di €
  • Non ancora disponibili 0 Milioni di €

Stato di avanzamento del progetto

Stato Progettazione

Opera completata

Progettazione

ell'aprile 2003 la procedura di gara per la concessione della realizzazione e gestione dell’opera ha visto vincitrice la società proponente, Autostrade Lombarde Spa.
La convenzione con ANAS è stata firmata nel luglio 2003; il Ministero delle Infrastrutture ha impiegato due mesi per esaminare la convenzione e firmarla; a fine ottobre 2003 la convenzione è stata inoltrata al Ministero delle Finanze; a fine marzo 2004 il Ministero delle Finanze (dopo 5 mesi) ha firmato il decreto; il 6 maggio 2004 ANAS ha pubblicato il progetto preliminare; il 5 agosto 2004 la Regione Lombardia ha approvato, con prescrizioni, il progetto preliminare di Brebemi. Il progetto preliminare è stato pubblicato da ANAS e trasmesso quindi al Ministero dell'Ambiente per la valutazione di impatto ambientale, ottenendo parere positivo con prescrizioni nel marzo 2005. Il 29 luglio 2005 il CIPE approva in linea tecnica il progetto preliminare. Nella seduta del 2 dicembre 2005 il CIPE delibera che il limite di spesa del progetto preliminare della Brebemi è confermato in 1.580 milioni di euro, (più circa 106 milioni a carico di RFI/TAV), comprensivo anche dei sovracosti rispetto al project financing presentato da Brebemi. Per far fronte agli extracosti ANAS provvederà a redigere un piano economico e finanziario in cui vengano individuate le misure atte a fronteggiare il maggior costo dell'opera. L'11 luglio 2006 la delibera del CIPE viene registrata alla Corte dei Conti, e quindi pubblicata in Gazzetta Ufficiale il 19 luglio.
La Regione Lombardia, con delibera del 22 novembre 2006, ha promosso l’Accordo di programma regionale per la realizzazione dell’opera: nell'accordo, di cui non fa parte la Provincia di Milano, si dovranno definire i soggetti competenti, le azioni, le modalità e i tempi per realizzare l'intervento.
Il 26 marzo 2007, alla presenza del Ministro delle Infrastrutture Antonio Di Pietro, è stata firmata dal Concedente Concessioni Autostradali Lombarde SpA (CAL) e dal Concessionario Società di Progetto Brebemi SpA la nuova Convenzione di Concessione per l’affidamento della progettazione, costruzione e gestione del “Collegamento Autostradale tra le città di Brescia e Milano”. Con la convenzione si definiscono il costo dell’opera (1.511 milioni di euro) e la sua copertura (incremento al 2013 del 60% delle tariffe dei pedaggi), nonché la data di inizio dei lavori (inizio 2009) e apertura al traffico (18 dicembre 2012). La convenzione viene approvata dal CIPE il 17 maggio 2007.
Intanto, il 7 maggio 2007 viene sottoscritto dagli enti partecipanti l'Accordo di Programma regionale.
Il 3 agosto 2007, con il decreto interministeriale dei Ministeri delle Infrastrutture e dell'Economia, viene approvata la convenzione per realizzare la Brebemi, riapprovata con delibera del CIPE il 4 ottobre e definitivamente registata dalla Corte dei Conti il 18 ottobre 2007. Sulle modalità di gara per realizzare l'opera, su proposta di alcuni gruppi parlamentari di estrema sinistra e di alcune associazioni ambientaliste, è stata successivamente aperta una procedura di infrazione della Commissione Europea, chiusa solo il 26 novembre 2008.
A fine gennaio è stata pubblicata la dichiarazione di pubblica utilità dell'opera, propedeutica all'avvio delle attività di esproprio per l'apertura dei cantieri.
Il 26 marzo 2009 si è aperta la Conferenza dei Servizi sul progetto definitivo, che è stato approvato dal CIPE il 26 giugno 2009. Il 22 luglio 2009, alla presenza delle istituzioni, sono stati inaugurati i cantieri dell'opera e il 16 ottobre 2009 è stato sottoscritto il Contratto per l’affidamento a Contraente Generale per la progettazione e costruzione del Collegamento autostradale di connessione tra le città di Brescia e Milano con il Consorzio B.B.M. Il 23 luglio 2014 la Brebemi è stata aperta al traffico.

Costo dell'Opera

2.420.000.000

Dettaglio Costi

Il solo costo dei lavori è di 1,030 miliardi, al netto dei ribassi. L’ammontare complessivo del valore dell’investimento oggetto di ammortamento finanziario risulta pari a 1.867,22 Meuro, di cui 1.611,3 Meuro per l’investimento di cui al Quadro economico di progetto, 23,85 Meuro per gli altri costi di costruzione e di sviluppo e 232,07 Meuro per oneri finanziari capitalizzati. Il fabbisogno finanziario complessivo dell’iniziativa è invece pari a circa Euro 2,4 miliardi di euro.

Finanziamenti disponibili

2.420.000.000

Dettaglio Finanziamenti

Il 25 marzo 2013 è stato strutturato il closing finanziario del project financing che ha attivato linee di credito per circa 1,9 miliardi di euro (distinte tra linee a lungo termine, linee iva, linee standby ed altre linee tecniche previste questa tipologia di operazioni). Aggiunti ai 520 milioni di equity messi a disposizione dai soci di Brebemi, le risorse disponibili andranno a coprire per intero i circa 2,4 miliardi di euro necessari per il completamento dell’opera.

Galleria fotografica